Il 4 settembre Dialogo con i cittadini di Norcia

«Costruire un’Europa migliore con i cittadini per le generazioni future» è il titolo del dialogo che vedrà protagonisti il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e il Commissario europeo per l’istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, Tibor Navracsics.

Il Presidente Tajani e il Commissario Navracsics discuteranno con il pubblico degli aiuti dell’UE per la ricostruzione delle regioni terremotate, del corpo europeo di solidarietà e delle altre iniziative dell’UE per i giovani, delle iniziative programmate nell’ambito dell’Anno europeo del patrimonio culturale e del Libro bianco sul futuro dell’UE.

Scopo dei dialoghi è avvicinare i cittadini alle istituzioni europee dando loro la possibilità di esprimere la loro opinione sulle politiche dell’UE e di ottenere delle risposte dirette su questioni che toccano la loro quotidianità.

Il dialogo si terrà il 4 settembre 2017, alle ore 18.00, in piazza San Benedetto (Norcia) e sarà moderato da Gigi Donelli, giornalista di “Radio24”. L’evento potrà essere seguito in diretta in webstreaming collegandosi al sito http://europa.eu/!CC79tF o sull’account twitter della Commissione europea, @europainitalia.

Sarà possibile porre domande e partecipare al dibattito utilizzando l’hashtag #EUdialogues.

Per poter partecipare è obbligatorio iscriversi al seguente link: http://europa.eu/!qC96Cp

 

Meeting europeo, alcuni dei prossimi eventi a Siena

Meeting europeo “Lampedusa Berlino. Diario di Viaggio”

Come è possibile cambiare stereotipi e pregiudizi diffusi nell’immaginario della popolazione? È questo il tema dell’incontro con due sceneggiatori italiani che lavorano per il mainstream, Salvatore De Mola (Il Commissario Montalbano) e Salvatore Basili (I ​f​antasmi di Porto​p​alo), che proveranno a raccontare esperienze, metodi e opportunità nel mondo della serialità televisiva italiana. Durante la discussione saranno proiettati spezzoni delle due serie televisive per riflettere concretamente sui possibili cambiamenti dell’immaginario collettivo sui migranti. La conferenza si terrà il 5 settembre alle ore 18,00 presso l’Università per Stranieri di Siena. L’evento si inserisce nel meeting europeo che si svolgerà a Siena dal 5 all’8 settembre prossimi, nell’ambito del progetto “Lampedusa Berlino. Diario di Viaggio”. Il progetto è cofinanziato dalla Commissione Europea nel programma Europa per i Cittadini.

Continua a leggere

Dall’attentato a Barcellona alla responsabilità della società europea (di Sergio Piegianni)

Dall’attentato a Barcellona alla responsabilità della società europea di Sergio Piegianni

Nel caldo pomeriggio dello scorso giovedì 17 agosto, La Rambla di Barcellona, arteria stradale della capitale catalana frequentatissima dai turisti, si è trasformata in pochi minuti nell’ennesimo palcoscenico europeo del terrore marchiato ISIS. La modalità ormai è tristemente nota: affiliati al califfato, con un piano più o meno elaborato, costruiscono una bomba e si fanno esplodere in luoghi pubblici oppure noleggiano un furgone e invadono aree pedonali investendo quanta più gente possibile con il solo obiettivo di uccidere “gli infedeli”, che tradotto significa uccidere gli occidentali.

Continua a leggere

News from the European Commission

View of EU positive in world’s most populous countries
At least three quarters of respondents in China, India and the USA have a positive view of the EU, a European Commission survey has found. In the first such poll, Eurobarometer assessed the image of the EU in eleven non-EU countries. These countries represent 49% of the world population and 61% of global GDP. Respondents in most of the countries covered by the survey have a positive view of the EU: 94% in Brazil, 84% in China, 83% in India, 76% in Japan, 79% in Canada, 75% in the USA, 67% in Australia and 54% in Turkey. At the same time respondents in countries closer to the EU (Russia, Norway and Switzerland) tend to have mixed feelings (between 43% and 46% have a positive view of the EU).

Continua a leggere

Cosa succederà al Parlamento europeo nella seconda metà del 2017

Il punto sulla situazione dell’Unione europea

La stagione politica si aprirà con il discorso del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker sullo stato dell’UE e sulle questioni chiave che l’Europa deve affrontare.

La gestione dell’immigrazione e del controllo delle frontiere. La Commissione per le libertà civili deciderà la propria posizione sulla revisione del sistema di asilo di Dublino che stabilisce il paese incaricato di esaminare le richiedeste di asilo. La crisi migratoria degli ultimi anni ha portato a galla le gravi debolezze del sistema, soprattutto per quanto riguarda i paesi in prima linea che hanno faticato ad affrontare il flusso di immigrati. Le soluzioni proposte finora incontrano molte controversie. I deputati europei voteranno anche un accordo raggiunto con il Consiglio per la trasformazione dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo in un’Agenzia dell’Unione europea per l’asilo. Il Parlamento europeo intende inoltre finalizzare l’accordo parziale con il Consiglio circa i controlli sui viaggiatori non UE che attraversano le frontiere esterne dell’UE.

Continua a leggere