Frontiera sud. L’Italia e la nascita dell’Europa di Schengen

Lunedì 29 aprile alle ore 10, presso l’Aula Magna Storica del Rettorato, si terrà un altro appuntamento di Lezioni d’Europa 2019: “Frontiera sud. L’Italia e la nascita dell’Europa di Schengen“.

Il 14 giugno 1985 i rappresentanti di cinque Paesi membri della Comunità Europea (i sei fondatori meno l’Italia) si incontrarono a Schengen. Era l’avvio di un processo destinato a trasformare il significato stesso di frontiera europea e il modo in cui questa era stata storicamente concepita e organizzata. Tutti i protagonisti erano consapevoli dell’importanza dell’evento, ma nessuno poteva sospettare che sarebbero occorsi dieci lunghi anni prima che, il 26 marzo 1995, l’area Schengen venisse effettivamente costituita. Nessuno, inoltre, poteva immaginare che, in quel drammatico decennio, il mondo sarebbe completamente cambiato e, con esso, intensità, direzione e composizione dei flussi migratori internazionali.
I relatori (Simone Paoli, Daniele Pasquinucci e Antonio Varsori) ricostruiranno i principali passaggi di questo complesso e affascinante percorso, descrivendo il modo in cui esso ha influenzato e persino plasmato, fino ai giorni nostri, la politica migratoria italiana.

Scarica la locandina