Opportunità

Prossimi eventi

Social

EMS Survey – Electronic Music Scene Survey

 EMS Survey – Electronic Music Scene Survey

Vuoi aiutare la ricerca e vincere laptop e tablet Mac? Ti restano ancora due settimane, affrettati!
Partecipa alla Electronic Music Scene Survey, il primo progetto di ricerca Europeo dedicato alla nightlife e alla musica elettronica. Unisciti ai 10.000 partecipanti in Italia, UK, Olanda, Belgio e Svezia e aiuta i ricercatori a capire come e perché gli stili di vita legati alla vita notturna cambiano nel tempo e variano tra Paesi.
Compila il questionario: https://www.emssurvey.eu (fino al 31 ottobre 2017)

Video sulle celebrazioni dei 60 Anni dei Trattati di Roma.

Cittadini italiani condividono le loro storie personali e professionali sull’Europa, sottolineando i valori che uniscono l’Europa.

 

Storie dell’UE60

Intervento di Emanuela Gatti (00:00/00:50)

http://ec.europa.eu/avservices/video/player.cfm?sitelang=en&ref=I140185

 

____________________________

Storie dell’UE60

Intervento di Graziella Messina (00:00/01:42)

http://ec.europa.eu/avservices/video/player.cfm?sitelang=en&ref=I139461

 

_____________________________

Storie dell’UE60

Interevento di Irene Manganini (00:00/00:44)

http://ec.europa.eu/avservices/video/player.cfm?sitelang=en&ref=I139555

 

______________________________

Storie dell’UE60

Intervento di Matteo Iannaccone  (00:00/02:15)

http://ec.europa.eu/avservices/video/player.cfm?sitelang=en&ref=I139555

 

 

______________________________

Progetto erasmus+ “I have rights”

ihr-logoL’Unione Europea è chiamata ad occuparsi di politica delle migrazioni.
La conoscenza e la comprensione dei diritti umani e dei valori di non discriminazione sono i pilastri della convivenza pacifica nella società europea rinnovata e in questo contesto l’educazione ha un ruolo fondamentale.
Il Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali è partner nel progetto Erasmsu+ Key Strategy 2 denominato I HAVE RIGHTS ( 2016-1-FR01-KA201-024133), coordinato dalla rete di scuole francesi RenaSup di Parigi, insieme alle Università Aristotele di Salonicco (GR) e di Kalepia (LT), al Centro per i diritti umani di Coimbra, a Inforef (BE) e a Pixel On-Line di Firenze (partner tecnico).
Lo scopo di “I have rights” è migliorare le competenze degli insegnanti della scuola secondaria per affrontare le sfide poste dalle classi multiculturali. A questo scopo è fondamentale l’acquisizione di competenze interculturali sulla base della comprensione dei diritti umani e dei valori di non discriminazione, come strumenti per un nuovo approccio a conoscenze e attitudini.
Il progetto si rivolge principalmente agli studenti delle scuole secondarie e loro insegnanti, ai dirigenti scolastici e al personale amministrativo, ai responsabili politici ed esperti nel campo dell’istruzione.
I principali risultati a cui I have rights mira includono:
– l’indagine sulla consapevolezza degli insegnanti di scuola secondaria e studenti in merito ai diritti umani e alle questioni interculturali
– la raccolta di casi di studio e buone pratiche su interculturalità, integrazione, valori di non discriminazione e diritti umani nella scuola
– la produzione di linee guida per gli insegnanti sul tema “Integrazione scolastica”
– la pubblicazione dal titolo “L’integrazione degli studenti migranti nella scuola e i diritti dell’uomo”.

Il progetto ha preso il via il 1° settembre 2016 e avrà la durata di due anni.

Il team di Siena di I have rights è coordinato dalla prof.ssa Alessandra Viviani (docente di Diritto internazionale, Tutela dei diritti umani e prorettore alle Relazioni internazionali) e ne fanno parte il prof. Fabio Berti per il DiSpoc e i proff. Claudio Melacarne e Mario Giampalo per il Dsfuci.
Per info: simonetta.michelotti@unisi.it