Opportunità

Prossimi eventi

Social

Scambio sull’imprenditorialità al femminile nei Paesi Bassi

Il gruppo Vagamondo di Pinerolo organizza uno scambio a Ommen, nei Paesi Bassi, dal 17 al 28 gennaio 2017 incentrato sull’imprenditorialità femminile, co-finanziato dal programma Erasmus Plus e intitolato “Bees Inspired: A Hive for Female Entrepreneurs”.
Lo scopo principale del progetto è quello di supportare 40 ragazze consentendo loro di confrontarsi, di sperimentare e di imparare le une dalle altre come si può avviare la propria attività partendo da chi sono e da cosa sognano di fare.
Contributo di partecipazione: 100€ (quota di partecipazione richiesta dal gruppo Bees Empowered e da Vagamondo).
Le spese del viaggio verranno rimborsate fino ad un massimo di 170€, l’organizzazione del viaggio di andata e ritorno a scelta dei partecipanti, a cui verrà dato supporto dal gruppo Vagamondo.
Tutti i costi di vitto, alloggio e relativi alle attività sono coperti da fondi del programma Erasmus Plus.
Scadenza: 27 novembre 2016
Per ulteriori informazioni consultare il relativo bando.

Progetto erasmus+ “I have rights”

ihr-logoL’Unione Europea è chiamata ad occuparsi di politica delle migrazioni.
La conoscenza e la comprensione dei diritti umani e dei valori di non discriminazione sono i pilastri della convivenza pacifica nella società europea rinnovata e in questo contesto l’educazione ha un ruolo fondamentale.
Il Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali è partner nel progetto Erasmsu+ Key Strategy 2 denominato I HAVE RIGHTS ( 2016-1-FR01-KA201-024133), coordinato dalla rete di scuole francesi RenaSup di Parigi, insieme alle Università Aristotele di Salonicco (GR) e di Kalepia (LT), al Centro per i diritti umani di Coimbra, a Inforef (BE) e a Pixel On-Line di Firenze (partner tecnico).
Lo scopo di “I have rights” è migliorare le competenze degli insegnanti della scuola secondaria per affrontare le sfide poste dalle classi multiculturali. A questo scopo è fondamentale l’acquisizione di competenze interculturali sulla base della comprensione dei diritti umani e dei valori di non discriminazione, come strumenti per un nuovo approccio a conoscenze e attitudini.
Il progetto si rivolge principalmente agli studenti delle scuole secondarie e loro insegnanti, ai dirigenti scolastici e al personale amministrativo, ai responsabili politici ed esperti nel campo dell’istruzione.
I principali risultati a cui I have rights mira includono:
– l’indagine sulla consapevolezza degli insegnanti di scuola secondaria e studenti in merito ai diritti umani e alle questioni interculturali
– la raccolta di casi di studio e buone pratiche su interculturalità, integrazione, valori di non discriminazione e diritti umani nella scuola
– la produzione di linee guida per gli insegnanti sul tema “Integrazione scolastica”
– la pubblicazione dal titolo “L’integrazione degli studenti migranti nella scuola e i diritti dell’uomo”.

Il progetto ha preso il via il 1° settembre 2016 e avrà la durata di due anni.

Il team di Siena di I have rights è coordinato dalla prof.ssa Alessandra Viviani (docente di Diritto internazionale, Tutela dei diritti umani e prorettore alle Relazioni internazionali) e ne fanno parte il prof. Fabio Berti per il DiSpoc e i proff. Claudio Melacarne e Mario Giampalo per il Dsfuci.
Per info: simonetta.michelotti@unisi.it

Bando “A Scuola di OpenCoesione” – progetto europeo

Pronti a partire con la quarta edizione di A Scuola di OpenCoesione [ASOC], il percorso innovativo di didattica interdisciplinare su open data, data journalism e politiche di coesione nelle scuole secondarie superiori.

Si tratta di un progetto in cui le scuole potranno usufruire a livello territoriale, come negli anni precedenti, del supporto del Centro Europe Direct Siena (rete territoriale dei centri di informazione della Commissione Europea) e delle Associazioni attive sul territorio sui temi delle politiche di coesione, della trasparenza o degli open data.

I docenti che decidono di presentare domanda di partecipazione possono indicare in fase di candidatura il Centro Europe Direct Siena e  l’Associazione del territorio scelti come supporto alle attività in classe.

Il premio in palio per la migliore ricerca realizzata dalle classi partecipanti è un viaggio di istruzione di due giorni a Bruxelles presso le istituzioni europee, finanziato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Altri premi e riconoscimenti potranno rendersi disponibili successivamente all’avvio del progetto e verranno comunicati sul sito www.ascuoladiopencoesione.it.

Per aderire al bando dell’edizione 2016-2017 di A Scuola di OpenCoesione, è necessario far pervenire le candidature entro le ore 15 del 14 ottobre 2016.

Per maggiori informazioni consultare il bando.